VIAGGI GITAMESE> ITALIA > 2017
PARMA & Castelli del Gran Ducato

1-3 GIUGNO | 3 GIORNI

PROGRAMMA

1° giorno 1 giugno 2017: PARMA

Partenza in pullman al mattino presto in direzione dell’Emilia – altri prelevamenti lungo il percorso, solo se concordati prima. Soste varie lungo il percorso per la colazione caffè. Arrivo a Parma antica capitale del ducato di Parma e Piacenza (1545-1859), la città è sede universitaria dall’XI secolo. È inoltre sede dal 2002 dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). Nel dicembre 2015 ha ricevuto il prestigioso riconoscimento di “Città creativa per la Gastronomia UNESCO”.

Visita guidata del centro storico con il Duomo, il Battistero, Camera di San Paolo (è un ambiente dell’ex Monastero di San Paolo a Parma, celebre per essere stato affrescato nel 1518-1519 dal Correggio), Piazza Garibaldi, gli esterni del complesso della Pilotta. Pranzo in ristorante in corso di visite.

Nel tardo pomeriggio e al termine delle visite, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° giorno 2 giugno 2017: Castelli del Gran Ducato

Prima colazione in hotel, giornata dedicata all’escursione ai castelli

della provincia di Parma:

Rocca Meli Lupi di Soragna è un maniero medievale, trasformato in elegante residenza nobiliare fra il XVI e il XIX secolo. L’edificio appartiene tuttora ai principi Meli Lupi, che ressero il principato di Soragna fino all’abolizione del feudalesimo decretata dall’imperatore Napoleone Bonaparte nel 1805;

Rocca Sanvitale di Fontanellato – è un maniero d’epoca medievale interamente circondato da fossato colmo d’acqua, al suo interno è presente la Saletta di Diana e Atteone, nota per gli affreschi manieristi del Parmigianino.

Pranzo in ristorante.

Nel pomeriggio si prosegue con la visita della Reggia di Colorno – il palazzo di Colorno fu edificato nel 1337 da Azzo da Correggio con lo scopo di difendere l’Oltrepò. Appartenne alle famiglie dei Correggio e dei Terzi e fra il XVI e il XVII secolo fu ristrutturata da Barbara Sanseverino che la trasformò in un palazzo e ne fece la sede di una raffinata corte e di una prestigiosa raccolta di dipinti di Tiziano, Correggio, Mantegna e Raffaello. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno 3 giugno 2017: BUSSETO

Prima colazione in hotel. Trasferimento a Busseto.

Antica capitale dello Stato Pallavicino, celebre soprattutto per avere tra le sue frazioni quella di Roncole Verdi che ha dato i natali, nel 1813, al compositore Giuseppe Verdi. All’arrivo incontro con la guida e visita degli esterni della casa natale di Giuseppe Verdi, la chiesa di San Michele Arcangelo situati nella frazione di Roncole Verdi.

Trasferimento a Busseto e visita a Casa Barezzi, dimora del suocero e mecenate di Giuseppe Verdi, Antonio Barezzi. Nel salone al primo piano il giovane Verdi diede le sue prime esibizioni pubbliche e continuò a frequentare la casa fino alla morte del suo benefattore. Si prosegue con il centro storico con Piazza Verdi, la Chiesa Collegiata di San Bartolomeo e all’Oratorio della SS. Trinità, Il Teatro Verdi, Via Roma, Palazzo Orlandi, Monte di pietà.

Pranzo in ristorante. Al termine partenza per il viaggio di rientro, con arrivo previsto in serata.

0
MINIMO PARTECIPANTI
ISCRIZIONI