Le armi di una vittoria – 1° Armi bianche, protezioni e armi individuali nella Gande Guerra

25,00

1 disponibili

Prefazione di Paolo Gaspari Appendici di Filippo Cappellano A tutt’oggi non esisteva un lavoro dedicato esclusivamente all’armamento delle truppe italiane che potesse riassumere l’entità dello sforzo bellico italiano nei quattro anni della Grande Guerra. Manca persino nella Relazione Ufficiale edita a partire dagli anni ’20 dall’Ufficio Storico dell’Esercito. Nicola Pignato, in queste pagine, frutto di lunga e laboriosa ricerca, spera di essere riuscito nell’intento di ricostruire con dovizia di particolari, tale evoluzione, un processo che portò gradualmente la massa del nostro Esercito, inizialmente dotata del solo fucile e baionetta a disporre, nelle proprie unità tattiche elementari, di tutta una gamma di micidiali ordigni bellici, dalla mitragliatrice alle bombe a mano dai mortai ai lanciafiamme, mettendola alla fine in grado di competere positivamente con i più potenti eserciti del mondo.

1 disponibili

This field can't be Empty
This field can't be Empty
This field can't be Empty
Categoria:

Product Description

Le armi di una vittoria – 1° Armi bianche, protezioni e armi individuali nella Gande Guerra

RESTA SEMPRE AGGIORNATO SUI NOSTRI EVENTI ISCRIVITI ORA